About Me
Diving deep into my passions seeking my true self. I paint with my body so to reveal myself through an image that rain impressed on the canvas.
Fab, Fabrizio Peraldo Neia, Fabrizio Peraldo, Artista, Artist, dipinti, painting, astratto, abstract, creatività, creativity, passione, passion, arte, art, peraldo, peraldo neia, neia, fabrizio, quadri, artistico, artistic, pittore, painter, creatività, creativity
452
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-452,bridge-core-1.0.4,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-quick-links-1.0,qode-restaurant-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode_popup_menu_push_text_top,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.7,vc_responsive

About me

Attraverso il mio lavoro, desidero accompagnare l’osservatore in uno spazio di riflessione sulla complessità della realtà; in risposta ad una società che, con modelli di vita iper-stimolanti, ci spinge a vivere sulla superficie delle cose. Questa proposta di vita iper-cinetica e bidimensionale, fatta di schermi retro-illuminati, non può che esporci ad un senso strisciante d’insicurezza e d’insoddisfazione. La mia ricerca è volta al recupero di spazi essenziali, sospesi in un tempo, in cui lasciarsi affondare per cogliere, dalla profondità, lo scorcio di diversa prospettiva di ciò che esiste in superficie.

Scelgo di dipingere le geometrie principali delle mie opere utilizzando il corpo, lasciando che esso si esprima sulla tela senza il filtro di uno strumento “intermediario”. L’uso del corpo è una dichiarazione di unicità ed autenticità, in risposta alle “vite di pixel” filtrate e ritoccate in “post produzione” cui siamo sempre più abituati. Le forme che emergono sulla tela, infatti, sono diretta conseguenza della struttura del fisico, delle sue leve, del suo equilibrio e delle intenzioni nell’atto di creare. La tela diviene una lastra fotografica che trattiene un’istantanea di ciò che è più vicino a ciò che è, per me, la più intima natura dell’essere umano. Ogni opera dichiara con forza: “Io Sono”, stimolando l’osservatore a interrogarsi su sé stesso.